header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

27 giornalisti, fotografi, blogger e lavoratori a vario titolo nel mondo dei media, provenienti dal Belgio sono in Puglia

27  giornalisti, fotografi, blogger e lavoratori a vario titolo nel mondo dei media, provenienti dal Belgio sono in Puglia dal 4 Luglio per scoprire i sapori della Puglia lungo i suoi itinerari enogastronomici fra campagna e mare.

Si sta svolgendo in questi giorni a Nociglia “TASTE PUGLIA”, evento organizzato dall’ Amministrazione Comunale in collaborazione con l’ Associazione Culturale JUMP IN e sostenuto dalla Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo.

Una nutrita rappresentanza di giornalisti, fotografi, blogger e lavoratori a vario titolo nel mondo dei media, provenienti dal Belgio sono in Puglia dal 4 Luglio per scoprire i sapori della Puglia lungo i suoi itinerari enogastronomici fra campagna e mare.

Gli ospiti soggiornano a Castro Marina presso l’ Hotel Orsa Maggiore, una struttura dalla lunga tradizione che si affaccia sul mare Adriatico, situata sulla Strada Litoranea Leuca – Otranto, una degli itinerari panoramici più apprezzati d’ Italia; partendo da Castro ogni giorno hanno la possibilità di visitare le mete tradizionali pugliesi, come in occasione della loro visite presso le città di Lecce ed Otranto.

Il progetto non vuole essere un semplice evento promozionale a favore delle rinomate località turistiche della zona, quanto piuttosto un primo passo per la valorizzazione dell’ entroterra e soprattutto delle locali tradizioni culinarie, a tal proposito ha avuto uno straordinario successo tra i partecipanti la giornata del 6 Luglio, iniziata con una apprezzatissima degustazione di prodotti a “km. 0” presso  “Isa Bar Degustazione” e continuata con un pomeriggio dedicato alla preparazione di un tipico “pasticciotto salentino” che gli ospiti hanno potuto realizzare grazie al prezioso insegnamento dei proprietari dell’ “Bar 84”.

La scoperta degli itinerari del gusto pugliesi continuerà nei prossimi giorni, con visite guidate presso le masserie locali, dove la produzione di olio e vino a gestione famigliare continua nelle stesse masserie dove avveniva due secoli fa…

Come ci ha raccontato il sindaco del comune di Nociglia, Massimo Martella: “Abbiamo creduto fortemente in questo progetto per la sua utilità e per l’ ambiziosa idea che c’ era alla base: attivare un nuovo turismo slegato dal circuito balneare e fruibile dodici mesi all’ anno” continua il sindaco “puntare non solo sul mare e la spiaggia, ma su un circuito completo di salute, benessere e cultura, come avviene presso le mete turistiche più apprezzate nel mondo. Abbiamo questo potenziale e l’ incredibile varietà enogastronomica pugliese può essere allo stesso tempo un buon motivo per portare la gente in Puglia ed ovviamente un prodotto da esportare con successo in tutta Europa”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.