header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

A Campi Salentina la I° Notte Bianca della Cultura

Lunedì 14 luglio – dalle ore 22.00

Fede e cultura vanno a braccetto nel centro di Campi Salentina. Libri, musica, mostre ed enogastronomia per una ricca “Notte bianca della cultura” imbastita da Biblioteca Calasanziana, Comune di Campi, Città del Libro, GAL Terra d’Arneo ed Ente fiera Madonna della Mercede, nell’ambito dei festeggiamenti in onore di San Pompilio. Padre scolopio ed educatore, San Pompilio fu il fondatore nel 1728 delle scuole pie di Campi Salentina, l’istituto Calasanzio, la prima scuola gratuita in Puglia, fondamentale per la formazione di personaggi che hanno contraddistinto la cultura a Campi e nel Salento. Iniziando da Carmelo Bene.

La festa prende il via alle ore 22.00 con la musica itinerante di Salento Funk Orchestra e la Parata dei Gigantones. Per le vie del centro esposizioni artistiche, mercatini, stand enogastronomici, artisti di strada e burattini giganti allieteranno i visitatori favorendo il percorso tra le corti e le viuzze.

Ampio spazio anche ai libri: le case editrici esporranno in via Calasanzio, in prossimità del Santuario che custodisce le reliquie del Santo, mentre presentazioni e conferenze si svolgeranno all’interno delle corti nel centro storico toccando vari argomenti, dalla figura di San Pompilio alla dieta mediterranea. In via Taranto la musica dei Kërkim accompagna frugali degustazioni enogastronomiche, che continuano fino a piazza Unità d’Italia coniugando l’arte di strada con lo street food. Non mancano le mostre, una fotografica su Bosnia e Sarajevo, una personale di pittura di Antonio Polito, un’altra sugli abiti dei Balcani e quella di disegni “I Bambini e il mondo”; ed infine book sharing per le vie di Campi e un Percorso verde del Libro.

Il GAL partecipa all’iniziativa con la presentazione del libro ‘Salento di Sapori’, a cui seguirà un dibattito sul tema della Dieta Mediterranea. A completare il percorso ideale tra i Piatti Agroalimetari Tipici (P.A.T.) della cucina salentina, uno show cooking  presieduto da alcuni esperti gastronomi dell’associazione CibuSalento. Nelle lezioni di cucina si parlerà di preparazioni tradizionali di piatti che rappresentano l’identità gastronomica salentina.

La prima edizione della Notte Bianca della Cultura si pone in continuità con un progetto già in corso con la Città del Libro, che si arricchisce ulteriormente legandosi alla festività religiosa di San Pompilio e al territorio stesso da cui nasce” – spiega il Presidente del GAL Cosimo Durante –“Nell’ambito dell’iniziativa abbiamo scelto di affrontare il tema della valorizzazione della Dieta Mediterranea, di cui la cucina salentina e i suoi prodotti rappresentano una sintesi perfetta, per approfondire la conoscenza del territorio attraverso il gusto. Vogliamo promuovere i prodotti di Terra d’Arneo ma soprattutto il sistema produttivo locale, il quale possiede una delle più preziose forme di cultura: quella del saper fare”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.