header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Adriana Diso presenta il suo libro “Monteruga. Frammenti di memoria”

Giovedì 4 febbraio 2016 alle ore 18.00 presso il Laboratorio Urbano Sottomondo (ex mercato coperto) a Cutrofiano (Le) l’autrice Adriana Diso presenta il suo libro “Monteruga. Frammenti di memoria” (Edizioni Esperidi 2014, II ed.). Interviene Giovanni Leuzzi, sarà presente l’editore Claudio Martino.

L’evento, patrocinato dal comune di Cutrofiano, è organizzato da Libreria Fiordilibro (Galatina) in collaborazione con le associazioni “In-Possibile” e “SudEthnie”.

 

IL VOLUME. Il minuscolo borgo di Monteruga sorge durante il ventennio fascista e, con le sue case, la scuola e la chiesa, è solo un puntino nelle campagne di Veglie (Le), che volgono dolcemente verso il Mar Jonio. Adriana Diso c’era: a scuola, con il suo grembiulino nero, sul vicino “monte” a guardare il tramonto, nella sua casa, diventata tanto fredda dopo la morte della mamma. Adriana ci è rimasta: ha visto fiorire il suo giardino tra le mani della mamma “nuova”, ha ricamato il suo “corredo” con le amiche e poi ha sposato il suo Biagio, lì, nella chiesa. Adriana Diso, come tutti gli altri abitanti, ha lasciato Monteruga ormai da 40 anni e con questo libro ci ritorna con il cuore. Ed un sospiro.

L’AUTRICE. Adriana Diso (1952) nasce a Castrignano del Capo (Le), ancora bambina si trasferisce nel piccolo borgo di Monteruga; ci vive fino al matrimonio per poi trasferirsi a S. Pancrazio Sal.no (Br) dove abita con la sua famiglia. Non avrebbe mai immaginato di scrivere un libro ma poi, con semplicità e candore lo ha fatto.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.