header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Al via il network nazionale degli Sportelli per l’imprenditorialità giovanile

Anche la Camera di Commercio di Lecce offre ai giovani salentini il proprio supporto

Battesimo ufficiale del network nazionale degli Sportelli per l’imprenditorialità giovanile delle Camere di commercio. A partire da oggi la rete delle Camere di commercio mette a disposizione dei giovani un servizio gratuito dedicato espressamente a quanti vogliono creare una nuova impresa. Il servizio delle Camere di commercio prevede  un’offerta mirata e integrata di attività di orientamento, formazione, assistenza, accompagnamento e supporto espressamente indirizzata a rispondere ai diversi bisogni dello start up e post-start up, favorendo anche l’accesso a strumenti di credito e microcredito o agli incentivi pubblici nazionali e regionali, per valorizzare le opportunità occupazionali legate al lavoro indipendente. Un’iniziativa particolarmente importante in un Paese come il nostro, in cui la disoccupazione giovanile ha superato il 40% e si registra un dato record quanto ai giovani neet (circa un milione e mezzo di 15-24enni, pari quasi a un quarto di questa fascia d’età, che non studiano né lavorano), con elevati tassi di abbandono scolastico-formativo.

D’altro canto, è un fatto che l’impresa piace ai giovani. Tra il 2012 e il 2013 sono infatti quasi 71mila in più le imprese guidate da giovani under 35, con una crescita pari al 10,48%. Nella provincia di Lecce nel 2013 sono state 938 le imprese guidate da giovani con una crescita dell’8,48% e  un’incidenza sul totale del sistema produttivo del 14,4%. Sono le regioni del Mezzogiorno, tuttavia, quelle nelle quali l’impresa sembra rappresentare un’alternativa al lavoro dipendente per chi ha meno di  35 anni. In Calabria, Campania e Sicilia, infatti, la pattuglia dei giovani capitani d’impresa supera o sfiora il 15% del totale delle attività presenti sul territorio, in Puglia raggiunge il 13%, nel Molise e in Basilicata sfiora il 12%. Sul fronte opposto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, dove la componente giovanile costituisce circa l’8% del totale.

Lo Sportello per l’imprenditorialità giovanile a Lecce è disponibile presso il Servizio Nuova Impresa, (Registro delle imprese – Viale Gallipoli, 41) ed accoglierà i giovani che intendono aprire una nuova impresa dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e il martedì pomeriggio dalle 15.15 alle 16.00.

Lo Sportello fornirà servizi  di informazione e pre-selezione, orientamento, formazione per la redazione del business plan, assistenza personalizzata per la sua stesura, servizi a sostegno della costituzione dell’impresa, accompagnamento per l’accesso al credito e al microcredito, ovvero all’attivazione di incentivi pubblici nazionali e regionali, supporto allo start up. Si tratta, evidentemente, di un contributo concreto e fattivo che la  Camera di commercio di Lecce e più in generale il sistema camerale tutto,  mette a disposizione per il rilancio dell’occupazione giovanile. E’ stato, inoltre, aperto il  portale FILO (www.filo.unioncamere.it), nel quale è presente  un focus specifico diretto a chi vuole “mettersi in proprio”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.