header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Congedo (PDL-FI): “ Assassini non sono i nostri i marò, ma chi li pugnala alle spalle nell’anonimato”

Il Vice-Presidente vicario del Gruppo PDL-FI alla Regione Erio CONGEDO ha diffuso la seguente nota:

“ i nostri due fucilieri di Marina illegittimamente trattenuti in India non sono “assassini”, come recita un infame manifesto anonimo comparso in Città. Sono due Soldati italiani che, chiamati a difendere una nave italiana in acque internazionali, hanno compiuto soltanto il proprio dovere.

Se poi talune ricostruzioni ampiamente documentate rispondono al vero, non sarebbero nemmeno gli autori materiali del tragico evento per il quale – a distanza di due anni – ancora non si sa di quale imputazione debbano rispondere.

“Assassini”, moralmente, semmai sono i vili estensori dell’indegno manifesto che – al riparo dell’anonimato- li pugnalano alle spalle in realtà soltanto per la divisa indossano ed il Tricolore che con tanta dignità che rappresentano.”

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.