header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CROLLI E CHIUSURE SULLE COSTE DEL SALENTO

“PROBLEMA CRUCIALE, VENDOLA SCENDA IN CAMPO PERSONALMENTE”

Congedo “chiama” la Regione per l’emergenza crolli sulle coste del Salento

Il vice presidente vicario del gruppo Pdl/Fi Erio Congedo invoca la Regione ad assumere la responsabilità finanziaria e istituzionale sulla grave emergenza dei crolli sulle coste del Salento e dei conseguenti provvedimenti di interdizione della Capitaneria di Porto.

“Sulla questione dei crolli delle coste del Salento – evidenzia – occorre che la Regione Puglia si assuma le proprie responsabilità. Temo che non possano bastare le rassicurazioni dell’assessore Giannini su una presunta disponibilità di fondi che verrà individuata in Bilancio. Quando? Come? Mentre le coste continuano a sgretolarsi e i provvedimenti di interdizione a moltiplicarsi giustamente, mi sarei aspettato a questo punto un pacchetto stringente di misure, già definite e finanziate, per fermare l’erosione e salvare la stagione turistica. Probabilmente, anche un pezzetto del futuro di questo territorio. Di fronte al drammatico pericolo che corriamo sul piano ambientale e su quello economico, la Regione deve scendere in campo, anche attraverso l’impegno personale del presidente Vendola, individuare le risorse finanziarie e intervenire. Non c’è alcuna possibilità, mi pare, che la Provincia con un futuro quanto meno incerto, o i Comuni con Bilanci cronicamente striminziti, possano contribuire in qualche modo sulla dotazione finanziaria di questo o quell’intervento.

Mi aspetto che Vendola – attacca Congedo – non faccia più finta di vivere da un’altra parte del mondo e abbia il senso di responsabilità, la determinazione e il coraggio, imposti dalla situazione e da un problema cruciale. Il futuro di questo territorio vale più di una manciata di voti”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.