header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

“FUORI TRACCIA 2014. FESTA DELLA SALUTE MENTALE ”

Dal 13 al 14 dicembre si terrà a Lecce, presso il MUST (Museo Storico di Lecce) la I edizione di “Fuori Traccia 2014. Festa della Salute Mentale”. La manifestazione socio-culturale  intende celebrare la salute mentale attraverso incontri scientifici, dibattiti ed iniziative artistico-culturali, con l’obiettivo di sensibilizzare e coinvolgere la comunità sui temi della salute mentale e della lotta allo stigma ed al pregiudizio.

Due giornate introdotte il 13 dicembre da una Conferenza – Dialogo sulla Salute Mentale, nel corso della quale Esponenti del mondo della cultura e dell’informazione, e rappresentanti esperti della Azienda Sanitaria Locale di Lecce, parleranno sui temi dell’inclusione e del diritto di cittadinanza.

Seguiranno, nel pomeriggio del 13 e l’intera giornata del 14 dicembre, presso il MUST e in altri luoghi della città, performance artistiche, rappresentazioni teatrali, installazioni di mostre di pittura e video, letture, incontri.

Ciascuna delle due giornate sarà chiusa da un ‘Crazy Hours’, Aperitivo Sociale, con degustazioni di prodotti locali prodotti dalle Cooperative di Utenti e non.

Operatori e Volontari dei Servizi per la Salute Mentale orienteranno la partecipazione agli eventi ed alla condivisione degli spazi da parte della Cittadinanza.

 

La salute mentale è un bene comune, che va tutelato e sostenuto da tutti, garantendo a ciascuno l’esercizio dei fondamentali diritti di cittadinanza. In quanto patrimonio relazionale ed intersoggettivo, il benessere psichico si definisce nel momento in cui si costruisce rete, e si produce nel lavoro sociale, negli scambi, nelle interazioni. La sua manutenzione necessita pertanto di un confronto costante con le comunità locali, la scuola e l’università, il mondo dell’informazione.

Guarire dal disagio mentale è possibile se all’intervento terapeutico si affiancano opportunità per l’inclusione sociale, l’inserimento lavorativo, la ricerca di soluzioni abitative dignitose; in breve, per il reale esercizio dei diritti fondamentali di cittadinanza. Il perseguimento di tali obiettivi implica per il Dipartimento di Salute Mentale la capacità di armonizzare spinte talvolta contraddittorie e di coinvolgere diversi attori. L’impegno è quello di integrare le domande di esclusione – che ancora vengono poste alla psichiatria – rispetto alle quali i servizi pubblici hanno il compito di svolgere un ruolo di mediazione e ricomposizione, diffondendo nella cittadinanza una cultura dell’accettazione, dell’accoglienza, della presenza solidale. Tale possibilità implica una rielaborazione ed un rilancio del concetto di welfare, da strumento riparativo, destinato a gruppi sociali marginalizzati, a condizione, letteralmente, di “benessere sociale”, che si misura in termini di qualità della vita e di convivenza sociale di tutte le componenti della comunità.

‘Fuori Traccia’, alla sua I edizione, sarà l’occasione per gli operatori della salute mentale di diffondere questo messaggio. Verranno coinvolti tutti coloro che lavorano quotidianamente per fare salute mentale nella ASL Lecce, che dialogheranno con le Associazioni di Utenti e Familiari, le Cooperative ed il Privato Sociale, in un momento non solo di dibattito, ma anche di confronto e di valutazione delle esperienze.

Il filo conduttore sarà l’Arte, che diventa un tramite per celebrare le diverse forme di salute, e che attraverso un forte impatto emotivo e un linguaggio condiviso assume l’obiettivo di rafforzare l’idea di salute mentale come patrimonio collettivo.

La manifestazione si terrà non all’interno dei luoghi solitamente destinati alla cura, ma nel Museo Storico di Lecce, nel ‘salotto buono’ della città, per aprirsi alla stessa ed accogliere la popolazione. Il Programma prevede, nella mattinata del 13 dicembre, alle ore 10.30 presso il MUST, una Conferenza – dialogo sui temi della salute mentale. Seguiranno nel pomeriggio del 13 e per tutta la giornata del 14 numerosi eventi, – dalle esposizioni pittoriche alle performance teatrali, dagli spettacoli di danza alle installazioni artistiche, dai concerti alla presentazione di libri – pensati per far conoscere più da vicino come si opera in salute mentale e superare un pregiudizio diffuso rispetto a questo tema. Questi si snoderanno all’interno del MUST e negli spazi della città.

Domenica 14 alle ore 10.00, inoltre, presso l’impianto sportivo dell’Ex Vito Fazzi, si terrà una partita di calcio che vedrà protagonisti la squadra di calcio dipartimentale e una Rappresentativa dei Sindaci dei Comuni della Provincia di Lecce. La manifestazione sarà chiusa da un ‘Crazy Hours’, Aperitivo Sociale, con degustazioni di prodotti locali prodotti dalle Cooperative di utenti e non, al suono di musica.

Perché, per dirlo con le parole dell’Organizzazione Mondiale della Sanità – non c’è salute senza salute mentale.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.