header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

GIUDICI DI PACE -“SODDISFAZIONE PER IL DECRETO, MA E’ UNA SCONFITTA PER GALATINA”

La soddisfazione di Congedo per il provvedimento del Ministero, che però non vede Galatina tra le sedi di Giudice di Pace salvate nel Salento

Piace anche al vice presidente vicario del gruppo Pdl/Fi Erio Congedo il decreto con cui il Ministero della Giustizia ha “salvato” dalla cancellazione ben sette sedi di Giudice di Pace nel Salento, anche se nell’elenco non c’è la città di Galatina.

“Non si può che essere soddisfatti per il ripensamento del Ministero – fa sapere – dal momento che è salvo il fondamentale diritto dei salentini di accedere alla giustizia e di accedere in modo più agevole. La razionalizzazione degli edifici giudiziari impostata in un primo momento, di fatto, soffocava legittime pretese dei cittadini, in questo territorio come altrove. Credo che la battaglia in questa direzione non fosse solo delle comunità di Alessano, Nardò, Casarano, Gallipoli, Maglie, Tricase e Ugento, ma di tutto il sistema giudiziario del Salento.

Devo rimarcare, purtroppo, che in questo elenco spicca l’assenza di Galatina, il terzo Comune della provincia di Lecce. Probabilmente frutto di una scelta o non-scelta da parte dell’amministrazione comunale che è grave, anche considerando che sulle 298 istanze totali, ben 285 sono state accolte dal Ministero, cioè la quasi totalità. Si tratta di una occasione persa e di una sconfitta per la città di Galatina e per i Comuni limitrofi, da addebitare – attacca Congedo – alla sostanziale latitanza dell’amministrazione comunale”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.