header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

IL CONI PREMIA L’ECCELLENZA SPORTIVA

Il Teatrino dell’ex Convitto Palmieri ha ospitato ieri sera la Cerimonia di consegna delle Stelle al Merito Sportivo, delle Medaglie al Valore atletico e delle Benemerenze provinciali conferite dal CONI allo sport salentino d’eccellenza. La Cerimonia è stata aperta dal saluto del Delegato provinciale del Coni di Lecce, Antonio Pascali, dal presidente della Provincia, Antonio Gabellone, e dalla vicesindaco Carmen Tessitore, in rappresentanza del Comune di Lecce.

Dopo l’assegnazione del Premio Speciale “Sport è Cultura”, al prof. Fabio Massari, formatore tra i più qualificati della Scuola regionale dello Sport del CONI Puglia, si è proceduto subito con l’assegnazione della Medaglia di Bronzo al Valore Atletico al triplista Daniele Greco, 4° classificato a Londra 2012, ed in permesso speciale proprio per ritirare l’onorificenza.

«Rischio di apparire presuntuoso, ma so che a Londra avrei potuto tranquillamente ambire all’oro se non mi avessero fermato i crampi – ha detto Daniele – Prima di partire avrei firmato per un 4° posto, visto le difficoltà in cui da sempre mi alleno, ma poi una volta lì la speranza di salire sul podio era davvero tanta. È andata così, ma non mi scoraggio e non deve scoraggiarsi neppure chi fa sport affrontando problemi. Io dico che se c’è la passione, tutto passa in secondo piano. Io preferisco vedere il bicchiere mezzo pieno e dico: per fortuna che c’è quella di pista di Taviano, pur nelle condizioni in cui si trova: se non ci fosse stata probabilmente non sarei qui a ricevere questa medaglia».

Nell’arco della serata, a cui hanno preso parte anche il presidente del Coni Puglia, Elio Sannicando, il suo vice vicario Angelo Giliberto ed il delegato del Coni Brindisi, Nicola Cainazzo, sono stati assegnati tanti altri premi, tra cui “Sport è Ricerca” al prof. Salvatore Colazzo, preside della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università del Salento, ed al presidente della Provincia Gabellone, per la loro fattiva collaborazione e disponibilità con il mondo dello sport.

La Cerimonia è entrata nel vivo con la consegna della Stelle al Merito Sportivo: le 4 d’argento sono state appuntate al petto di Carlo De Iaco, presidente del Circolo Tennis Maglie dal 1989, che ha ricevuto l’onorificenza personale e per il Circolo; Ottavio Leo, dirigente della Federazione Scacchi, e Claudio Stanca, delegato provinciale del Tiro a segno.  Otto, invece, le Stelle di bronzo, assegnate rispettivamente a: Maria Carmela D’Errico della Federazione Sport Invernali; Giancarlo Iannone, delegato della Federcalcio di Maglie; Ludovico Malorgio, presidente provinciale del Panathlon; Roberto Manno, dirigente della Federazione Tiro a Volo; Giuseppe Marchello, dirigente della Federazione Judo, Lotta, Karate e Arti Marziali; Vito Marra, delegato provinciale della Federazione Pallacanestro; Sergio Perchia, presidente provinciale della Federazione Atletica Leggera e Antonio Zizzari, anche lui dirigente della FIDAL.

A seguire la consegna delle Medaglie al Valore Atletico, assegnate d’ufficio dal Coni nazionale in base ai risultati agonistici ottenuti dagli atleti. Quest’anno sono stati 13 (compreso Greco) gli atleti salentini assegnatari di questa prestigiosa onorificenza. In particolare, la Medaglia d’Oro è andata ai fratelli Sandro e Paolo Montefusco, il primo campione mondiale di vela nel  2011, il secondo nel 2012, ed a Giuseppe Negro, campione mondiale Att. Marittime – Big Game per nazioni a squadre nel 2011. Medaglia d’Argento, invece, per Francesco Rima, campione europeo di vela nel 2010. Medaglie di Bronzo a: Giorgio Cacciapaglia, 3° classificato al Campionato Europeo di Tiro a Volo, specialità Fossa Universale a squadre, nel 2011; Massimo Colaci, Campione italiano di pallavolo nel 2011; Federica Del Coco, Chiara Fiore e Antonella Palma, Campionesse italiane di taekwondo nel 2011, rispettivamente nelle cat. kg -67, kg -46 e kg -49; la squadra di pesca in apnea che ha vinto il campionato italiano nel 2011 composta da Leonardo Impero Delle Donne, Gianpiero Montinaro e Giuliano Vitale, quest’ultimo scomparso in un incidente in mare la scorsa estate.

La serata si è chiusa con l’assegnazione delle Benemerenze provinciali ad atleti Under 16 segnalati da presidenti e delegati di Federazione e Discipline Associate per i risultati a livello nazionale ed internazionale  ottenuti nell’anno sportivo 2013/2014 (in allegato i risultati che hanno portato a queste degnazioni). Assegnate anche le Benemerenze ai dirigenti con alle spalle almeno 20 anni di esperienza nella promozione dello “sport per tutti”, segnalati dai presidenti degli Enti di promozione Sportiva.

Nel corso della serata sono anche stati ricordati 4 grandi sportivi salentini scomparsi negli ultimi anni: Erminio D’Elia (indimenticato tecnico ed educatore, scopritore di talenti sportivi e punto di riferimento per generazioni di calciatori), Antonio Greco (educatore impegnato nella diffusione dei principi etici e morali dello sport), Massimino Malinconico (dirigente sportivo di società e della Federazione Bocce) e l’ing. Ego Montinari, massimo esponente dell’impiantistico sportiva a Lecce, per anni a capo del SIS del Coni Lecce.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.