header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA CANZONE ITALIANA RIVIVE CON LE RIVISITAZIONI DI CONTESSA: SABATO 1 MARZO IL CANTAUTORE RECUPERA LA DATA DI LECCE

Sabato 1 marzo arriva a Lecce il progetto di musica italiana targato Francesco Contessa. Grande attesa per il concerto del cantautore, in programma in una delle location più raffinate della città, “All’ombra del barocco”, nel cuore del centro storico, con inizio alle 21.30.

La tappa salentina era stata già programmata per lo scorso mese di gennaio, ma era stata rinviata a causa di una disfonia del cantante. Come annunciato, gli organizzatori avevano deciso di recuperarla. E il momento è arrivato. Infatti, è tutto pronto per l’evento, che s’inserisce nel tour regionale “Radici”, avviato da qualche settimana, che guarda alla grande musica d’autore in una veste totalmente rinnovata. Dopo Taranto e Bari, Contessa approda anche a Lecce. “Sono molto felice- spiega il cantautore tarantino- di portare questo progetto assolutamente unico in giro per la Puglia, nella mia terra. Radici racconta le storie degli uomini: sono testi intensi, accompagnati da una musica altrettanto coinvolgente. Si tratta di brani entrati ormai di diritto nel patrimonio musicale italiano e che rivivono nell’intimità assoluta che si crea tra il pubblico e gli artisti”.

Insomma, il concerto si annuncia come un vero e proprio viaggio musicale, in cui non mancheranno rivisitazioni e sonorità ricercate: in scaletta brani come “Il mare d’inverno”, “Un’estate fa”, “Mi sono innamorato di te”, “Con il nastro rosa”, “Le notti di maggio”, “Spaccacuore”, “Stella di mare”, “La stagione dell’amore”, “Una vita da mediano”. Nel suo repertorio, tra gli altri, Samuele Bersani, Pino Daniele, Enrico Ruggeri, ma anche Luigi Tenco, Mina e Lucio Dalla. Contessa sta riscuotendo un grande interesse per la sua capacità di rileggere i classici della musica in una chiave inedita. Ad accompagnarlo sul palco, talentuosi musicisti che hanno dato vita a dei nuovi arrangiamenti: Gaspare Urgesi al sax, Giuseppe Chiaradia alle chitarre, Emidio Di Maio al basso e Massimo Negro alla batteria. La canzone italiana, insomma, rivive con le rivisitazioni di questo affiatato gruppo, nell’attesa di un progetto discografico che partirà il mese prossimo e che verrà poi presentato su scala nazionale.

Durante il concerto, è prevista la possibilità di cenare liberamente. Per informazioni e prenotazioni 0832.245524, caffe@liberrima.it.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.