header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

“LA RIVOLTA DELLO STILE”

LUNEDÌ 6 DICEMBRE 2021

GIORNATA DI STUDI IN OCCASIONE DELLA RIEDIZIONE DEL VOLUME

CHE INDAGA “SEGNALI E TENDENZE DELLE SUBCULTURE GIOVANILI DEL PIANETA TERRA”

In occasione della riedizione del volume “La rivolta dello stile. Tendenze e segnali dalle subculture giovanili del pianeta Terra” di Stefano Cristante, Angelo Di Cerbo e Giulio Spinucci, uscito per la prima volta nel 1983 e riedito nel 2021 in versione ampliata per l’editore Derive&Approdi, lunedì 6 dicembre è in programma all’Università del Salento una giornata di studi promossa dal Dipartimento di Storia società e studi sull’uomo e dal corso di laurea in Scienze della comunicazione. L’appuntamento è alle ore 9.30, in presenza nell’aula Sp2 dell’edificio Sperimentale tabacchi 1 (viale Calasso, Lecce) e online su https://bit.ly/2Zvg85y. Alle ore 15 i lavori proseguiranno nella sede dell’associazione culturale Ergot (piazza Falconieri, Lecce).

«Con l’uscita del volume, nel 1983, ponevamo in Italia l’urgenza di capire le culture giovanili degli anni Novanta, gli eredi dei Ted Boy, degli Skinhead, dei Mod, dei Punk», spiega il professor Stefano Cristante, co-autore del volume, docente a UniSalento di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, «Dal Centre for Contemporary Cultural Studies di Birmingham, il primo centro di ricerca rivolto all’indagine delle subculture, nel corso dei decenni si è affermata una corrente di studio capace di leggere l’antagonismo simbolico e la critica della cultura dominante che trova espressione nello street style, nella creatività, nelle forme artistiche. Questo libro continua a offrire gli strumenti per comprendere le espressioni della radicalità fondate sullo stile che, a partire dagli anni Ottanta, si affermano in Gran Bretagna e via via attraversano il continente europeo, e non solo. Attraverso testimonianze dirette, materiali unici e interpretazioni critiche, il libro racconta le esperienze di una gioventù ribelle che nella moda, nella musica e nella creatività va alla ricerca di forme di aggregazione che sono ancora le nostre».

             Nel corso della giornata di studi, interverranno in mattinata anche Livio Sansone (Universidade Federal de Bahia), Chiara Agagiù (dottoranda in “Human and Social Sciences”, Università del Salento), Alessandro Stillo e Vincenzo Striano (operatori culturali, già dirigenti Arci e Arci kids), Nello Barile (Iulm, Milano), Claudia Attimonelli (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”) e Sebastiano Benasso (Università di Genova).

             Nel pomeriggio interverranno Gabriele Frasca (Università di Salerno), Sergio Brancato (Università Federico II) e Alessandra Ruggiero (Università di Teramo); dalle 18 alle 24 la giornata si concluderà con tre lezioni con proiezioni da “Arancia meccanica”, “Guerrieri della notte” e “Johnny Mnemonic”, a cura di Stefano Cristante e Luca Bandirali (UniSalento).

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.