header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

L’Associazione Magna Grecia Mare entra a far parte dell’Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo (AMMM)

Il riconoscimento è avvenuto durante il XX Forum sul Patrimonio Marittimo del Mediterraneo, dal titolo “La cultura viva e la sua musealizzazione: Ambiente, migrazioni, diete e linguaggi” presieduto da Maria Paola Profumo, presidente del Mu.Ma. di Genova ed attuale presidente dell’AMMM che si è tenuto in Croazia, a Fiume (Rijeka), presso il Museo Marittimo Storico del Litorale Croato, dal 28 al 31 maggio 2014.

Vi hanno preso parte i rappresentanti dei maggiori musei marittimi del bacino mediterraneo (Mu.Ma di Genova, Museo Marittimo di Barcellona, Museo Marittimo Storico del Litorale Croato, Museo Marittimo Nazionale di Algeri, Museo della Marineria di Cesenatico, Ecomuseo di Palermo, Museo della Marineria di Pesaro, Museo della Marineria di San Benedetto del Tronto, Museo Pomorski Sergej Masera di Pirano, .) ed istituzioni museali blasonatissime quali l’International Council of Museums – Italia (ICOM Italia) rappresentato dal presidente del Comitato Nazionale Alberto Garlandini.

L’associazione Magna Grecia Mare è stata onorata dell’invito a presentare il percorso avviato ed i risultati ottenuti nel corso dei suoi oltre dieci anni di impegno volti alla valorizzazione del Porto di Tricase, culminati, prima, nell’istituzione, insieme alla Città di Tricase, del Museo delle Imbarcazioni Tradizionali e dell’Arte Marinaresca, la Scuola Municipale di Vela Latina e di Antica Marineria, il Centro Culturale Permanente sulle Antiche Tradizioni Marinaresche, la Bibliomediateca del Mare ed, ora, nell’istituzione dell’Ecomuseo del Porto di Tricase, in partenariato con la Città di Tricase, il CIHEAM Bari, l’Università del Salento (Dipartimento Di.St.E.B.A.) ed il Parco Naturale Regionale Costa Otranto – S.M. di Leuca – Bosco di Tricase, ed in fase di riconoscimento da parte della Regione Puglia,quale ecomuseo di interesse regionale.

l’Ecomuseo del Porto di Tricase è una istituzione culturale permanente che assicura, con la partecipazione della popolazione, le funzioni di ricerca, conservazione, valorizzazione di un insieme di beni ambientali, storici e culturali, rappresentativi di un ambiente e dei modi di vita che lì si sono succeduti e ne accompagnano lo sviluppo. In definitiva rappresenta un momento di sintesi delle diverse iniziative avviate nel Porto di Tricase al fine di farne un laboratorio di riferimento per la comunità locale e per il Mediterraneo.

Accompagnato da delegati dell’associazione Magna Grecia Mare e del CIHEAM Bari, Il presidente Antonio Errico è intervenuto al Forum con un contributo dal titolo: “Il porto di Tricase. Un sistema integrato di cultura e natura”, durante il quale ha illustrato come, con impegno e passione, valorizzando le risorse umane, culturali, storiche ed ambientali della propria terra, coinvolgendo le comunità, integrando gli attori istituzionali e creando reti di collaborazione, sostegno e divulgazione, si possono tracciare rotte utili alla navigazione per atterrare in porti di crescita sociale, economica e culturale, benessere vero, diffuso e duraturo, attento al presente, grato al passato e proiettato al futuro.

Un altro intervento particolarmente rilevante per la nostra comunità è stato quello di ICOM Italia (Consiglio Internazionale dei Musei) che ha invitato Magna Grecia Mare a partecipare alla Conferenza Generale ICOM MILANO 2016 per condividere e partecipare l’avventura del Porto di Tricase quale esempio virtuoso del più innovativo concetto di musealizzazione e di interpretazione dell’idea di “cultura viva”, anche attenta al paesaggio culturale ed alla cultura del paesaggio.

Vi riportiamo, inoltre, la sintesi dell’intervento del CIHEAM Bari:

Crediamo molto e molto stiamo lavorando sul coinvolgimento delle comunità costiere nella condivisione di processi di sviluppo socio economico che guardano sopratutto nella valorizzazione delle emergenze culturali locali. Processi che integrano diverse attività economiche (agricoltura, pesca, turismo, cultura ecc) nel rispetto dell’ambiente e delle tradizioni ma, soprattutto nello sviluppo di forme di responsabilizzazione rispetto al bene comune.

Al Forum è seguita l’assemblea dell’Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo che ha formalizzato l’ingresso dell’associazione Magna Grecia Mare tra i suoi soci.

Un sentito ringraziamento va agli organizzatori ed a tutta la comunità di Fiume (Rijeka) per l’accoglienza ed il calore dimostrati.

 

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.