header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ON. MARTI: “IMPEGNO COMUNE PER SALVARE IL BAROCCO. CONDIVISIBILE L’APPELLO DI MONSIGNOR D’AMBROSIO”.

“La lettera inviata da monsignor D’Ambrosio al ministro Franceschini interpreta i timori dell’intera comunità leccese: che la meravigliosa pietra delle nostre chiese, di inestimabile valore storico e artistico, possa andare deteriorandosi. Sento di dover esprimere una grande gratitudine all’Arcivescovo di Lecce che, intervenuto per chiedere che una chiesa nel Gargano – cui è molto affezionato – venga strappata al degrado e all’abbandono, abbia speso parole di cuore e di grande lungimiranza in favore delle chiese della città barocca, invitando il ministro a farci visita per ammirarne le bellezze”. É quanto dichiara l’onorevole Roberto Marti, deputato dei Conservatori e Riformisti all’indomani dell’appello di monsignor Domenico D’Ambrosio al ministro dei Beni e delle Attività Culturali.
“La strada intrapresa per il riconoscimento del barocco, insieme agli ulivi del SALENTO, patrimonio Unesco ha l’obiettivo primo di tutelare e salvaguardare questa enorme ricchezza grazie alla quale, già da tempo immemore, la nostra città viene definita la “Firenze del Sud”.
Se sarà necessario, dunque, saremo pronti a fare fronte comune per individuare le iniziative più opportune da intraprendere perché formule di tutela per la nostra pietra ci vengano destinate dal governo centrale, così come da quello regionale”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.