header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

PANORAMA D’ITALIA, ORA TOCCA A LECCE

Dal 14 al 17 maggio la città di Lecce ospiterà l’evento che  intende mettere in evidenza le piccole e grandi virtù sulle quali puntare per rilanciare il territorio e l’intero Paese

Scoprire (o riscoprire) le intelligenze presenti nel nostro Paese, non soltanto con inchieste e approfondimenti sviluppati sul magazine e sul sito web, ma con un vero e proprio tour – Panorama d’Italia – che fino a novembre toccherà dieci città italiane. E’ questo il senso dell’iniziativa lanciata dal settimanale Panorama che dal 14 al 17 maggio sarà ospitata a Lecce, sull’ovale di piazza S. Oronzo.

In ogni tappa, il “Dome” di Panorama d’Italia – una tecnologica struttura a forma di cupola installata dal mercoledì al sabato nel centro di ogni città – sarà il centro di un universo fatto di incontri, dibattiti ed eventi nei luoghi più rappresentativi (istituzionali e non) che metteranno in evidenza le piccole e grandi virtù sulle quali puntare per rilanciare il territorio e l’intero Paese.

Si comincia mercoledì 14 maggio, alle ore 17, in piazza S. Oronzo, con l’evento d’apertura. A seguire, alle ore 17.30, alle Officine Cantelmo, il talk show d’apertura con Giorgio Mulé (direttore di Panorama) e Alessandro Banfi (direttore di Tgcom 24) che intervistano Raffaele Baldassarre e Stefano Dambruoso.

Grazie alla collaborazione con importanti startupper internazionali, ogni tappa sarà anche l’occasione per facilitare e promuovere i contatti tra studenti, ricercatori, “business angel” e investitori con l’obiettivo di favorire l’avvio di startup sul territorio (programma completo sul sito www.panoramaditalia.it)

Lecce raccoglie il testimone passatogli il mese scorso dalla città di Reggio Calabria al quale prese parte in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, il consigliere Antonio Lamosa: “E’ una splendida iniziativa, capace di coinvolgere città dove l’energia, la vivacità culturale e l’amore verso la propria terra rappresentano elementi imprescindibili e identitari. Il confronto, il dialogo, lo scambio di esperienze reciproche servirà a dare una ventata di ottimismo in un momento in cui la situazione sociale ed economica è assai difficile. Si tratta di un evento che a buona ragione entra di diritto nel percorso di costruzione della candidatura di Lecce a Capitale Europea della Cultura 2019. E’ un motivo di vanto e di orgoglio, dunque, per Lecce essere stata scelta quale sede dove possono nascere idee e progettualità per il rilancio dell’economia italiana”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.