header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Per il Sic il riconoscimento alla memoria 2014

A ritirare il Premio Barocco Paolo e Rossella  Simoncelli

Si arricchisce la rosa dei riconoscimenti per il 45° Premio Barocco: a salire sul palcoscenico del Teatro Italia di Gallipoli il 19 giugno prossimo, ci sarà anche Paolo Simoncelli accompagnato dalla sua signora che ritireranno il Premio Barocco alla memoria per il figlio Marco Simoncelli.

Il giovane motociclista, soprannominato SuperSic,perse la vita il 23 ottobre 2011 a soli 24 anni, nel corso del Gran Premio della Malesia, disputatosi sul circuito di Sepang.

Distintosi da sempre per il grande spirito umanitario, Marco Simoncelli ha sempre riservato grande attenzione alle problematiche relative alla promozione  dello sviluppo, dell’autonomia, dei diritti dei bambini, della formazione dei giovani, oltre ad essere fautore di numerosi interventi a favore delle fasce sociali svantaggiate.

Oggi, la sua opera prosegue grazie alla Fondazione Marco Simoncelli Onlus, un’organizzazione di utilità sociale con finalità esclusivamente umanitarie e morali, costituita dalla famiglia Simoncelli per onorare in modo degno e duraturo la memoria del figlio. Le numerose attività della Fondazione sono interamente rivolte a mantenere vivo l’impegno di solidarietà e di attenzione verso i più deboli che SuperSic ha sempre affiancato alla carriera di pilota.

Sono felicissimo che la famiglia Simoncelli abbia accettato di buon grado l’invito a ritirare il Premio Barocco” –il commento del patron Fernando Cartenì. “Sono convinto, infatti, che l’esempio di Marco Simoncelli possa fungere da monito, quale lezione di vita non solo per le giovani generazioni, ma per tutti noi, spesso troppo distratti dal ‘correre quotidiano’ e poco sensibili alle problematiche sociali che ci passano sotto gli occhi e per le quali il contributo di ogni singolo porterebbe a grandi risultati per la collettività. Sarò ben lieto di accogliere Paolo e Rossella Simoncelli, grandi esempi di solidarietà e spirito sociale”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.