header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Per non dimenticare. Domani è l’anniversario della morte del giornalista e scrittore Alfredo Ancora

E’ già passato un anno dalla scomparsa di uno dei giornalisti più brillanti della recente storia salentina. Non solo un professionista che ha dedicato la vita per amore della verità, per la passione verso il proprio lavoro, ma anche un amico dello “Sportello dei Diritti”. Alfredo Ancora.
Ed è in un momento come quello che stiamo attraversando, di profondo ennesimo sconvolgimento dei valori etici che dovrebbero essere il fondamento della politica, che il suo ricordo può illuminarci e farci comprendere quanto è importante l’attività di un giornalista che, lungi dal piegarsi a sterili polemiche ed ha rappresentare fatterelli e pettegolezzi di corridoio, ci ha raccontato senza alcuna remora, nè timore, la corruzione locale e la collusione nella politica. Ecco perchè oggi, tanto più di ieri, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” ci piace ricordarlo nella sua figura sobria e seria, ma che con un sorriso infondeva sicurezza. Nella sua profonda correttezza e rigore, ma anche nella sua affabilità. Caratteristiche che ogni buon professionista della carta stampata dovrebbe aver ben presenti.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.