header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

RAGNI E RAGNATELE AL RAUCCIO

Domenica 16 marzo, a partire dalle ore 10.30, un’altra iniziativa al Parco Rauccio

Ancora un appuntamento da non perdere al Parco Rauccio inserito nell’ambito del programma di turismo sostenibile che mira a valorizzare e far conoscere l’area protetta, da più di un anno impegnata nel consolidamento dei principi della CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile), prestigioso riconoscimento conferitogli da Europarc Federation.

Intrecci nella Natura, alla scoperta di Ragni e ragnaTele tra leggende e realtà”: è questo il titolo dell’iniziativa in programma domenica 16 marzo.

Il CE (Centro di Esperienza del Parco di Rauccio), a partire dalle 10,30, condurrà i visitatori alla scoperta dell’affascinante mondo dei ragni, in compagnia di due giovani esperti aracnologi e di alcuni loro amici a 8 zampe!. Da sempre motivo di molte paure e al centro di storie e mitologie di vari popoli e di diverse epoche storiche, i ragni simboleggiano il dolore e la malevolenza a causa della tossicità del veleno di alcuni di loro, ma simboleggiano  anche la pazienza, per la tecnica di costruzione della ragnatela. “Intrecci nella natura”, consentirà di imparare la tecnica di costruzione utilizzando materiale di recupero e di scoprire il rapporto esistente tra l’uomo e la natura attraverso un laboratorio di tessitura con piccoli telai. Nel corso della visita al bosco, si potranno, inoltre osservare alcuni esemplari di ragni e ammirare da vicino la loro struttura.

Tutte le attività sono condotte dalla Cooperativa Terradimezzo.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.