header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Resto Umano. Storia di uomo che non si è mai sentito donna

Agedo Lecce in collaborazione con CSV Salento promuovono la presentazione del libro scritto da Anna Paola Lacatena, sociologa del Dipartimento Dipendenze Patologiche della ASL di Taranto. La storia di un ex paziente del Dipartimento dell’Asl di Taranto, raccolta con l’approccio biografico

14 novembre 2014,  ore    18.30 Officine culturali Ergot,  P.tta Falconieri  – Lecce Ingresso libero

Ci sono alcuni argomenti che sono ancora  considerati  tabù molto forti, sui quali c’è poca informazione e soprattutto formazione,  ma che sarebbe bene , invece, conoscere, per osservare la realtà e le persone che fanno parte della nostra comunità  ad occhi aperti e per  prevenire disagi e sofferenze.

Ci sono storie che raccontano  la difficoltà del vivere a causa di questi tabù e della disinformazione, ma che sanno dare parole anche  alla bellezza e alla capacità di liberarsene e di rinascere. E quando questo accade occorre amplificare le casse di risonanza dell’informazione, per aiutare anche chi vive ancora nella trappola angosciante di una situazione che limita e opprime. È per questo che Agedo Lecce,  nell’ottica di  sensibilizzazione  e di informazione  che caratterizza le sue iniziative, in collaborazione con il CSV Salento ed in partenariato con altre associazioni, invita a conoscere una di queste storie,  con la presentazione del  libro

Resto Umano

Storia vera di un uomo che non si è mai sentito donnadi Anna Paola Lacatena

Chinaski Edizioni

Quando non vi è una solidarietà affettiva e mancano conoscenza e ascolto, quando la  via da percorrere è irta di ostacoli e il rispetto calpestato in una società come la nostra, spesso superficiale e disattenta, che sovente ignora bisogni e sofferenze e che non prepara adeguatamente tutta la comunità – famiglie, scuola, educatori,  istituzioni , ambienti lavorativi – il disagio e il dolore possono essere talmente forti da spingere alcune persone ad una vita ai margini della società, al contatto con ambienti di criminalità,  alla tossicodipendenza, alla sieropositività, al carcere, esasperando  l’infelicità  e la  volontà di auto annientamento.

E tuttavia l’essere umano può trovare dentro di sé la forza per rinascere, per riconquistare la propria dignità, la serenità di una vita piena e trovarsi a proprio agio nel mondo, non solo, ma può addirittura  convertire  difficilissime esperienze  di vita  in risorsa per aiutare gli altri  e mostrare che  ce la si può fare, che si può uscire dal tunnel e “ riprendere in mano la propria vita, riavvolgendone tutta la bobina”, come ebbe a dire in un incontro emozionante del TDoR 2012 a Lecce,  Miki Formisano, uomo nato in un corpo di donna e  protagonista della storia di Resto Umano.

Dalla sua storia durissima,  Miki esce cambiato e cambia quello che sembrava un destino  ineluttabile, con una forza  d’animo straordinaria che insegna a tutti noi che mai bisogna arrendersi , che cambiare è possibile e che l’informazione è fondamentale per ogni tipo di prevenzione.

L’autrice Anna Paola Lacatena (Sociologa, Giornalista pubblicista e Dirigente presso il Dipartimento Dipendenze patologiche della Asl di Taranto) ha privilegiato un approccio biografico, rispettoso dei fatti e delle sensibilità con  linguaggio asciutto e chiaro. Il libro è  corredato  da una appendice di approfondimenti, a disposizione del lettore che voglia consultarla anche durante la avvincente narrazione.

Margherita Pirrazzo, esperta in tematiche di genere e Viviana Bello, presidente di Lila Lecce, dialogheranno con Anna Paola Lacatena e  Miki Formisano (presidente di Nps Puglia e di Tgenus)

Interprete LIS: Sara Beaujeste D’Arpe

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.