header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

SANITA’ “ACCELERATORE LINEARE, AUSPICABILI RASSICURAZIONI DELL’ASSESSORATO E DELLA DIREZIONE GENERALE DELLA ASL”

Congedo “chiama” Regione e Asl a fugare i dubbi sui ritardi

Il vice presidente vicario del gruppo Pdl/Fi alla Regione Puglia Erio Congedo raccoglie il grido d’allarme di chi da anni combatte la battaglia per dotare il Fazzi di Lecce di un acceleratore lineare di nuova generazione, un traguardo che qualche mese fa sembrava in dirittura d’arrivo e di cui oggi invece si sono perse le tracce.

“Con il bando e l’affidamento della fornitura – fa sapere – pensavamo qualche mese fa di essere ad un passo da un traguardo molto importante per la sanità salentina, cioè l’acceleratore lineare di nuova generazione in grado di intervenire con successo su diverse forme di patologie tumorali. Chi si è adoperato negli ultimi anni per questo obiettivo ci fa sapere invece che la solita burocrazia pare stia ritardando l’effettiva acquisizione dello strumento. Mi auguro che a seguito di queste voci, l’assessorato regionale alla Sanità e la direzione generale della Asl forniscano una pronta risposta, in grado soprattutto di fugare i dubbi sui ritardi e fare chiarezza. Come più volte abbiamo sottolineato, la diffusione di patologie tumorali nel Salento da tempo ha imposto al Polo Oncologico del Fazzi di dotarsi di un mezzo di comprovata efficacia terapeutica. Che consentirà anche di ridurre drasticamente il costo economico e sociale dei tanti viaggi della speranza dei malati salentini verso strutture ospedaliere più attrezzate. Non vogliamo nemmeno pensare alla prospettiva – conclude Congedo – che tutto questo sia stata solo una dolorosissima illusione”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.