header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

SANITA’ – “LA REGIONE PUGLIA DOTI IL FAZZI DI LECCE DI UN TRUEBEAM O VERSA HD PER LE PATOLOGIE TUMORALI”

Appello di Congedo a Vendola e Gentile per porre fine ai “viaggi della speranza”

Il vice presidente vicario del gruppo Pdl/Fi alla Regione Puglia Erio Congedo rivolgerà una interrogazione al presidente Vendola e all’assessore alla salute Elena Gentile per sollecitare la Regione a dotare il Polo Oncologico del Fazzi di Lecce di un acceleratore lineare di nuova generazione che consente di intervenire con successo su diverse forme di patologie tumorali.

“La diffusione di patologie tumorali nel Salento – evidenzia – impone una seria riflessione sulla opportunità che il Polo Oncologico del Fazzi di Lecce sia dotato di uno strumento di comprovata efficacia terapeutica come l’acceleratore lineare di ultima generazione, capace di colpire gli organi malati con estrema precisione, senza particolari effetti collaterali e soprattutto evitando l’invasività e l’aleatorietà di un intervento chirurgico. Gli acceleratori lineari esistenti a Lecce sono di vecchia generazione, mentre le nuove macchine consentono di intervenire su tumori inoperabili in diverse parti del corpo. Da anni, migliaia di salentini sono costretti a farsi curare in centri ospedalieri del Nord Italia, affrontando quindi trasferte e disagi. Senza dimenticare, purtroppo, che molti malati, per le proprie condizioni fisiche o per indisponibilità economica, non possono permettersi viaggi e soggiorni. Ciò rappresenta drammaticamente un costo, economico e sociale, inaccettabile, ma che fortunatamente il progresso tecnologico e della scienza medica rende oggi evitabile. Pur nella consapevolezza che uno strumento di questo tipo ha dei costi importanti, nell’ordine di qualche milione di euro, è utile ricordare che si tratterebbe per il sistema sanitario regionale e per i cittadini di un vero e proprio investimento. Anche perché la disponibilità di una macchina a Lecce permetterebbe di risparmiare sui rimborsi alle Asl fuori regione e farebbe di Lecce un punto di riferimento strategico per tutto il Centrosud.

L’efficacia documentabile in altri centri italiani ed europei rappresenta una speranza per molte persone. Invito dunque il presidente Vendola e l’assessore alla Salute Elena Gentile – è la richiesta di Congedo – a valutare l’opportunità dell’acquisto dell’acceleratore di marca Truebeam o Versa Hd o altra marca con caratteristiche similari, segnando così per il Salento e la Puglia un punto fondamentale nella lotta al male del secolo”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.