header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Sciopero ad oltranza avvocati Foro Lecce, Stefàno (SEL): “Il ministro ascolti le motivazioni. Stop a giustizia a due velocità”

“Il Ministro ponga un orecchio seriamente attento alle richieste che provengono dagli avvocati, e non si limiti ad un ascolto di cortesia. Dopo che avrà illustrato i progetti di riforma della giustizia a Stasburgo – che peraltro noi parlamentari italiani ancora non conosciamo – ascolti le ragioni degli avvocati italiani e dia spazio anche alle motivazioni dell’astensione ad oltranza ribadita dai legali del Foro leccese”.

A dichiararlo è il senatore salentino Dario Stefàno. “E giunto il momento – sottolinea – di ripristinare il corto circuito che in tutti questi anni ha posto il governo della cosa pubblica ad una distanza siderale dalla realtà. Quella vera, fatta di problemi veri e di difficoltà quotidiane anche nel garantire assistenza alla giustizia. Specie a quei cittadini, sempre più numerosi, che hanno difficoltà economiche e che per far quadrare i conti familiari, rinunciano ad intraprendere qualunque percorso legale per far valere i propri diritti”.

“Insomma – conclude Stefàno – si dia un segnale di inversione di rotta a quella parte consistente della popolazione che considera la giustizia a due velocità: quella di serie A, che riguarda una categoria di persone di questo Paese, quelle che hanno accesso a leggi ad personam, e la giustizia di serie B, che invece riguarda la stragrande maggioranza dei cittadini. Regalo della politica sulla giustizia fatta (o meglio, non fatta) dai governi di centrodestra che si sono succeduti negli ultimi vent’anni, ma purtroppo anche con gravi responsabilità del centrosinistra”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.