header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Terme S.Cesarea, Caroppo: “Centrosinistra boccia mio emendamento e condanna la società alla fine”

“Ringraziamo il centrosinistra e il non pervenuto in Consiglio regionale, Michele Emiliano, per aver decretato la fine della Società Terme di Santa Cesarea, dopo la bocciatura del mio emendamento al Documento di Economia e Finanza mirato al salvataggio di una realtà storica del territorio leccese e a scongiurare la dismissione delle quote detenute dalla Regione”. Lo dichiara il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Andrea Caroppo.
“Nel Defr, infatti, – aggiunge – contrariamente a quanto annunciato dal centrosinistra, è prevista la dismissione delle quote societarie della Regione. Ciò venendo meno alla promessa fatta ai cittadini di costituire una fondazione, preservando la proprietà. Per questo, ho proposto un emendamento per fare marcia indietro, ma il centrosinistra l’ha bocciato. Senza se e senza ma, e soprattutto senza un perché. Una decisione, l’ennesima, che va solo contro il bene della Puglia e brucia ogni realtà importante per i territori”.
“Noi ce l’abbiamo messa tutta – conclude Caroppo – ma a qualcuno, a troppi in questa maggioranza regionale, della Provincia di Lecce importa molto poco”./

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.