header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

“Tutti in piazza per difendere gli ulivi del Salento”

Del Forum Ambiente e Salute Salento

   Nata nel febbraio del 2012 con il chiaro intento di valorizzare comunità, antichi mestieri e difendere le peculiarità autentiche del territorio, con particolare riferimento al patrimonio costituito dalla biodiversità autoctona, l’associazione “Custodi del Salento” aderisce ufficialmente all’iniziativa “tutti in piazza per difendere gli ulivi del Salento”, organizzata dal Forum Ambiente e Salute Salento che si terrà domenica 29 marzo 2015 in Piazza Sant’Oronzo a Lecce dalle ore 10:00.

Preoccupati dalla deriva illogica che caratterizza lo pseudo dibattito scientifico in merito, dagli atteggiamenti rinunciatari ed egoisti di alcuni agricoltori, dalla confusione che si riscontra in merito all’argomento Xylella Fastidiosa, abbiamo deciso di appoggiare ogni iniziativa, a partire da quella di domenica 29 marzo, che miri alla creazione di maggiore consapevolezza in tutti, agricoltori in primis.

Riteniamo infatti che ogni intervento istituzionale di ogni livello sia stato affrontato senza tenere conto della voce di coloro che sul campo stanno sperimentando e adattando soluzioni non nocive per l’ambiente e la salute dei cittadini e degli operatori agricoli, dimostratesi inoltre risolutive del problema sulle piante d’ulivo, qualsiasi ne sia la causa reale.

Troppi dubbi e ombre contornano l’affaire Xylella, troppo drastiche sono le soluzioni avanzate dall’UE, troppo scarse le attenzioni dello Stato e rinunciatario l’atteggiamento della Regione Puglia nella fase di studio della problematica. Elementi questi che non consentono alla nostra ed altre organizzazioni, né agli operatori né ai cittadini dell’intero Salento e della Puglia di affrontare serenamente un dibattito in merito con coloro che professano soluzioni nemmeno lontanamente accettabili, quale l’eradicazione totale del cultivar che più ci caratterizza e ci ha dato notorietà nel mondo, come territorio, quale quello della pianta d’ulivo, da secoli presente nel nostro paesaggio e condicio sine qua non della nostra cultura e delle nostre tipicità agricole e gastronomiche.

Domenica 29 marzo una delegazione dell’Associazione sarà in piazza per affermare il diritto dei cittadini del Salento a vedere salvaguardata la propria dignità.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.