header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Negro: Approvazione ODG Ico T. Schipa, si apre uno spiraglio

“L’approvazione dell’Ordine del giorno che impegna la Giunta regionale a scongiurare la chiusura della Fondazione Ico Tito Schipa apre uno spiraglio sulla sopravvivenza della prestigiosa orchestra salentina”.
Lo ha detto il presidente del Gruppo regionale Udc a margine dei lavori odierni del Consiglio regionale che ha approvato un ordine del giorno, proposto dal presidente della VI Commissione Ognissanti in seguito ai diversi interventi del capogruppo centrista e agli appelli del mondo politico e sindacale salentino che si sono levati nelle ultime settimane.
“L’ordine del giorno – ha spiegato Salvatore Negro – è un primo passo importante nella definizione di un delicato problema creato dalla riforma Delrio che, nel declassare le Province ad enti di secondo livello, non ha definito a chi spettano le attuali competenze sulle istituzioni culturali fino ad oggi gestite da questi enti. Con l’approvazione dell’ordine del giorno, abbiamo impegnato il governo regionale non solo a mettere in atto ogni iniziativa tesa a scongiurare la chiusura della Fondazione, che rischi di mandare a casa 54 professori d’orchestra e il personale tecnico e amministrativo, ma anche a prevedere un intervento finanziario che garantisca il prosieguo e la conclusione della stagione concertistica 2014 come avevamo già chiesto. Inoltre, l’odg prevede un impegno della Giunta a intervenire presso il Ministero competente per ottenere una rapida ed efficace definizione normativa e finanziaria che faccia chiarezza sulla Ico e sulle altre istituzioni culturali attualmente gestite dalle province. Non potevamo restare indifferenti di fronte al rischio di dispersione di quel patrimonio culturale di cui è stata titolare la Provincia fino ad oggi né di vedere aggravare l’emergenza lavorativa, mandando a casa decine di professionisti, in una regione già duramente provata dalla crisi economica”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.